top of page

RAPPORTI GIURISDIZIONALI INTERNAZIONALI

I rapporti giurisdizionali internazionali

I rapporti giurisdizionali con le autorità straniere sono disciplinati:

  • dalle norme della Convenzione europea di assistenza giudiziaria in materia, firmata a Strasburgo nel 1959

  • dalle altre norme delle Convenzioni internazionali in vigore per lo Stato

  • dalle norme di diritto internazionale.

Se tali norme mancano, o dispongono diversamente, si applicano le norme del Libro II del codice di procedura penale.

Ergo, il codice ha ribadito la prevalenza delle Convenzioni internazionali sulla disciplina interna.


ROGATORIA

La rogatoria è la richiesta verso un’autorità giudiziaria straniera (o che proviene da un’autorità straniera) di compiere un atto processuale (ad es. assumere un mezzo di prova)


Il riconoscimento in Italia delle sentenze penali straniere, può avvenire:

  • per taluni effetti penali (recidiva, pene accessorie, misure di sicurezza)

  • per l’esecuzione della pena principale

  • e anche per gli effetti civili.

Legittimato a promuovere il riconoscimento è il Procuratore generale presso la Corte d’Appello.

Per gli effetti civili, al privato interessato, decide la Corte d’Appello.

E’ ammesso ricorso per Cassazione.

L'esecuzione penale di una condanna all’estero è possibile solo se non si ottiene (o non è possibile) l’esecuzione in Italia, tramite l'estradizione.



Rapporti giurisdizionali internazionali
Rapporti giurisdizionali internazionali

Kommentare


bottom of page