top of page

Per la costituzione di un condominio è necessario porre in essere uno specifico atto?

La giurisprudenza è costante nel ritenere che la nascita del condominio non richieda alcun atto costitutivo formale, ma si verifichi di diritto con la costruzione su suolo comune o con il frazionamento dell'unico proprietario dell'edificio. Il condominio si costituisce ex se ed ope iuris, senza che sia necessaria deliberazione alcuna, nel momento in cui più soggetti costruiscono su un suolo comune, ovvero quando l'unico proprietario di un edificio ne cede a terzi piani o porzioni di piano in proprietà esclusiva, realizzando l'oggettiva condizione del frazionamento che ad esso dà origine (Cass. n. 18226/2004).


Quando è obbligatorio predisporre un regolamento condominiale?

Se il numero di condòmini è superiore a dieci deve essere predisposto un regolamento, secondo quanto disposto dall'art. 1138. Il regolamento contiene le norme che disciplinano l'uso della cosa comune e la ripartizione delle spese secondo i diritti e gli obblighi spettanti ad ogni condòmino, in virtù della quota espressa dalle c.d. tabelle millesimali, nonché le norme per la conservazione della cosa e quelle relative all'amministrazione.



Condominio e regolamento condominiale
Condominio

Comments


bottom of page