top of page

Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato

Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato (art. 316-ter)


Reato comune, in quanto può commetterlo chiunque.


La condotta commissiva può consistere nell’utilizzare o nel presentare dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere;

La condotta omissiva consiste nell’omettere informazioni dovute che sono quelle che, ai sensi delle norme procedimentali, riguardanti il provvedimento erogativo, il soggetto è tenuto a fornire all’autorità procedente.


Il dolo richiesto è specifico.


Il delitto si consuma con il conseguimento indebito del beneficio (contributo, finanziamento, mutuo agevolato o altra erogazione) sempreché lo stesso superi 3.999 euro e 96 centesimi.


Il tentativo è configurabile.


Se la somma indebitamente percepita è pari o inferiore a 3.999 euro e 96 centesimi, il fatto costituisce soltanto illecito amministrativo e non reato.



Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato
Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato


Commentaires


bottom of page