top of page

DIRITTO DI DIFESA NELLE INDAGINI PRELIMINARI

Il diritto di difesa nelle indagini preliminari

Gli atti di indagine, compiuti dal P.M. e dalla P.G. sono coperti da segreto fino a quando l’imputato non ne possa avere conoscenza

L'informazione di garanzia consente all’indagato di avere conoscenza del procedimento e nominare un difensore.

Gli atti compiuti dal P.M. o dalla P.G., a cui i difensori avevano il diritto di assistere, devono essere depositati nella segreteria del P.M. con facoltà dei difensori di prenderne visione ed estrarre copia.

Le acquisizioni delle fonti di prova nelle indagini, non è monopolio del P.M. e della P.G.,le parti possono svolgere investigazioni difensive.


LE INVESTIGAZIONI DIFENSIVE

Sono mirate a garantire una parità tra accusa e difesa (ex art. 111 Cost.).

Fin dal momento dell’incarico, il difensore ha facoltà di svolgere investigazioni per ricercare elementi di prova.

Il difensore può:

  • accedere a luoghi e visionare cose

  • accedere a luoghi privati previa autorizzazione di chi ne ha accesso, e in difetto, con l’autorizzazione del giudice

  • compiere accertamenti tecnici non ripetibili, previo avviso al P.M.

  • effettuare colloqui (non si redige alcuna documentazione)

  • ricevere dichiarazioni (con atto scritto, autenticato dal difensore, contenente informazioni da chi le rende)

  • assumere informazioni (attraverso colloquio documentato in cui il soggetto risponde alle domande del difensore)

Se la persona è detenuta, l’accesso al luogo di custodia deve essere autorizzato dal giudice.

Se la persona è indagata o imputata nello stesso procedimento, è necessaria la presenza del suo difensore che deve essere avvisato almeno 24 ore prima.

Se il soggetto si avvale della facoltà di non rispondere, il difensore può chiedere che l’audizione sia disposta dal P.M. o può richiedere un incidente probatorio.

Gli atti costituenti l’attività investigativa del difensore, confluiscono nel fascicolo del difensore.

Tale fascicolo può essere presentato:

  • al G.I.P. o G.U.P. prima che adotti una decisione

  • al Giudice, indipendentemente che debba o meno prendere una decisione, ma affinché ne tenga conto nell'eventualità dovesse prenderla

  • al P.M., perché ne tenga conto nelle sue determinazioni.

Alla conclusione delle indagini, il fascicolo del difensore viene inserito in quello del P.M.



Diritto di difesa nelle indagini preliminari
Diritto di difesa nelle indagini preliminari


Yorumlar


bottom of page